Pubblicita'
www.cellularitalia.com
      www.cellularitalia.com  Segui CellularItalia su Twitter Segui CellularItalia su Facebook 

3 Italia: precisazione su caso bimbo perseguitato da Equitalia


1 novembre 2015 - Riceviamo e pubblichiamo di seguito una nota stampa del gestore 3 Italia sul caso del bimbo di Alessandria che dall'età di 2 anni è sato perseguitato da Equitalia per un contratto mai firmato e sottoscritto.
Dopo la breve nota di Equitalia che conferma la soluzione positiva della questione dopo "solo" 5 anni dalla prima notifica della cartella esattoriale, anche 3 Italia interviene sulla vicenda precisando la propria estraneità al caso in oggetto, ritenendo che l'intera vicenda sia frutto di un errore di trascrizione del codice fiscale nel passaggio "manuale" dei dati tra Agenzia delle Entrate (primo interlocutore dei gestori telefonici in caso di mancato pagamento della Tassa di Concessione Governativa) ed Equitalia agenzia che ha il compito di emettere la cartella esattoriale in caso di mancato pagamento della prima richiesta del fisco.
Pubblicità

-------------------------------------------------

Gent.ma Redazione,

vi scriviamo in merito all’articolo “Moroso” da quando ha 2 anni: un bambino di Alessandria è il più giovane perseguitato dal Fisco”,
pubblicato da La Stampa e il Secolo XIX il 30 ottobre 2015 e ripreso in questi giorni anche dalla vostra testata.
L’articolo si riferiva alla richiesta di pagamento della tassa di concessione governativa notificato da Equitalia ad un minore. A beneficio dei vostri lettori, teniamo a precisare che il presupposto che ha generato la richiesta di pagamento della tassa di concessione governativa è un’utenza di H3G regolarmente intestata ad una persona maggiorenne, omonima del bambino e residente ad Alessandria, che ha omesso di pagare canoni alla nostra Società e la tassa in questione dovuta al fisco.
Non vi è stato alcun errore da parte di H3G nelle operazioni di attivazione e di attribuzione del codice fiscale o delle generalità del cliente maggiorenne, precisando che il codice fiscale intestato al minorenne non è mai transitato nei nostri sistemi. Riteniamo che l’accaduto sia da imputarsi ad un errore materiale nel sistema di trascrizione dei dati - relativi al cliente moroso nei confronti del fisco - che H3G ha invece correttamente trasmesso all’Agenzia incaricata della riscossione della tassa.

Cordialmente,
Ufficio Stampa H3G

-------------------------------------------------

- Pagina H3G
- Forum dedicato ad H3G




Indietro
Home









Pubblicità








Copyright © 1999-2016 CellularItalia - Tutti i diritti riservati